1 mile minds

One Mile Minds si colloca come atto conclusivo dell’evento “Il Miglio di Roma” con lo scopo di offrire ai giovani studenti un’occasione per dire la propria, di esprimersi e di analizzare le dinamiche del mondo sportivo in ottica innovativa. L’idea Factory ideata da Atleticom ha come obiettivo quello di sensibilizzare i ragazzi alla pratica sportiva, intesa non solo come mera performance fisica, ma come veicolo di socializzazione ed aggregazione per i giovani. La missione è quella di “far esplodere le idee”, di diffondere e di fruire della cultura sportiva al fine di conoscerne le abitudini e di promuoverne nuovi stili di vita.

Sulla scia di importanti think talk presenti in Europa e nel mondo, One Mile Minds è un meeting con vocazione sportiva aperto al confronto di idee, alla presentazione di nuovi progetti, alla proposta di nuove soluzioni per implementare gli eventi sportivi e l’attività fisica (individuale e collettiva).

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Tutti gli studenti dovranno presentare un progetto inerente ai temi sotto riportati. Si invitano i ragazzi ad illustrare idee/format/proposte che possano essere realizzabili concretamente. Creatività e Pragmatismo sono le parole-chiave del lavoro. Ogni team avrà a propria disposizione un arco temporale di 3 minuti: il discorso potrà anche essere supportato da video e/o immagini. Prima del pitch, ciascun team dovrà consegnare una copia dell’elaborato in formato cartaceo, al fine di consentire alla giuria una valutazione accurata del lavoro. Al termine di ogni intervento, verranno riservati 5 minuti per possibili domande di approfondimento da parte della commissione e del pubblico presente.

I TEMI DEGLI INTERVENTI

I temi del One Mile Minds sono incentrati sul concetto di “innovazione” nel mondo dello sport, dove quest’ultimo non deve essere inteso come mera attività fisica. Multilateralità e multidisciplinarità nello sport; wellness, psicologia e mental coaching; comunicazione innovativa, pratiche riabilitative sperimentali e software all’avanguardia per il management dello sport sono il focus di questo incontro.

L’elaborato di ciascuna Università dovrà prevedere la trattazione di uno dei seguenti temi:

o Sport e Comunicazione: raccontare lo sport nell’era dei social media, garantendo la costumers satisfaction e modelli di business innovativi per gli sponsor.

o Sport e Società: la pratica sportiva per la città in termini di sviluppo del turismo e degli indotti

economici sul territorio. Analisi comparativa con altri Stati dell’Unione Europea.

o Sport e Psicologia: l’importanza della preparazione psicologica per un atleta. Quanto la mente influisce sulle performance e quali sono le posizioni degli esperti in merito alle nuove pratiche e

sul mental coaching.

o Sport e Riabilitazione: l’importanza della riabilitazione a seguito dei traumi causati dalla pratica sportiva. Presentazione di nuove tecniche specialistiche per ricominciare l’attività fisica e/o per andare oltre eventuali limiti causati dalla disabilità.

o Sport e Innovazione: ideazione di un software per la gestione e l’incremento del business sportivo. Come lo sport diventa a “portata di mano”.

RICONOSCIMENTI

La commissione sarà chiamata a stilare una classifica degli interventi e a premiare le Università che avranno presentato le idee più interessanti.

Nello specifico i riconoscimenti saranno garantiti ai primi tre team classificati e prevedranno premi in denaro.

Un riconoscimento ad honorem verrà consegnato anche all’Università rappresentata dai primi otto classificati. L’Ateneo avrà inoltre la possibilità di collaborare con l’organizzazione nell’individuare i temi del One Mile Mind 2019.